• Categoria principale: Comuni
  • Categoria: Mediglia

15 nuovi profughi a Mediglia, la Lega storce il naso

Pantigliate Luigi Cordella Lega NordMEDIGLIA Negli ultimi giorni il Comune ha indetto un nuovo bando per individuare un ente che si occupi dell’accoglienza di nuovi profughi, secondo quanto previsto dal Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (Sprar).
Eventuali operatori interessati possono presentare domanda entro il 17 febbraio. Secondo quanto riporta una nota del Municipio, è in programma l’arrivo di 15 migranti, al fine di “raggiungere la quota prevista dal ministero per il Comune di Mediglia”.
“Non metteremo mai a disposizione strutture pubbliche, di cui peraltro non disponiamo, lasciando all’iniziativa del privato sociale l’onere di reperire alloggi adeguati alla loro ospitalità” prosegue il comunicato.
“Esprimiamo la nostra contrarietà alla scelta dell’amministrazione comunale di aderire allo Sprar – commentano il consigliere regionale Jari Colla e Luigi Cordella (foto), referente cittadino per la Lega Nord -. E’ inammissibile la soluzione che il Governo centrale sceglie per gestire il problema dell’immigrazione clandestina. Non possiamo accogliere centinaia di migliaia di disperati che partono dalle coste africane senza controllo, il 90 per cento dei quali sappiamo non otterrà lo status di rifugiato”.
E sebbene Mediglia sia governata da una Giunta di destra, Colla e Cordella definiscono positiva la scelta del loro partito di non appoggiare l’attuale maggioranza “che sostiene il piano del Governo nazionale guidato dal Pd”.

Condividi