• Categoria principale: Notizie
  • Categoria: Ultime

Nuovi approcci pedagogici negli asili nido

Milano Baby Life

In Italia rispetto a diversi altri Paesi europei sono veramente pochi i bambini che iniziano il proprio percorso di formazione in asili nido, una delle principali motivazioni sono i costi alti e la mancanza di agevolazioni fiscali che di certo non incoraggiano le famiglie ad affrontare ulteriori spese economiche che inciderebbero sul bilancio familiare mensile.
Ma oltre all’aspetto economico esistono anche delle ragioni culturali in quanto l’asilo nido viene spesso considerato da molte mamme come un’alternativa, nel caso in cui preferendo di seguire la tradizione, optano (quando possibile) di affidare il proprio bambino alla cura di nonni.


Diversi professionisti pedagogisti hanno affermato quanto l’asilo nido sia una delle fasi più importanti per lo sviluppo e la crescita del bambino. Secondo gli esperti infatti, gli asili nido ma soprattutto i programmi ludici e didattici sono strutturati sulla sviluppo sensoriale del bambino. Fino al terzo anno di vita i bambini apprendono proprio grazie ai sensi, ecco che guardare, toccare, gustare o udire divengono fasi fondamentali e di scoperta per il bambino, che all’interno di un ambiente assolutamente protetto come l’asilo nido potrebbe riuscire a scoprirli in totale libertà.
Tutti gli asili nido sono assolutamente arredati per riuscire a rendere possibile tale tipologia di approccio sensoriale, luogo ideale sia per i bambini e per il personale che dovrà essere adeguatamente formato. Ulteriore aspetto fondamentale di scoperta ma soprattutto di conoscenza per il bambino è l’interazione con gli altri, che siano altri bambini o anche il personale. È proprio tramite il contatto con altri bambini e bambine che i piccoli iniziano a riconoscere se stessi, imparando a gestire le prime interazioni ma soprattutto iniziando a comportarsi socialmente.
Tramite il rapporto e le interazioni con gli altri il bambino sviluppa maggiormente il linguaggio, affrontando l’interazione in modo decisamente differente rispetto al proprio ambiente protetto familiare. Nonostante siano molti a pensare che l’asilo nido sia troppo spesso considerato un luogo di formazione troppo precoce per i bambini che ancora non hanno compiuto tre anni, non è assolutamente così in quanto è proprio frequentando nidi di buona qualità pedagogica, che potranno crescere dei bambini, poi adolescenti e successivamente adulti sicuramente pronti ad affrontare la vita, costruendo fin da piccoli la propria formazione scolastica, personale e di formazione professionale futura.
Molti asili nido inoltre hanno voluto basare il proprio metodo educativo sul “Reggio Children” conosciuto anche come Metodo Reggio Emilia. Ormai quasi in tutta Italia si sta diffondendo questo sistema educativo e pedagogico adottato dal seguente asilo nido privato a Milano davvero efficace, il quale si fonda su un sistema educativo relazionale, ponendo come protagonisti principali bambino, genitori ed educatrici.

Condividi