• Categoria principale: Notizie
  • Categoria: Ultime

Quando il gambling diventa un’opportunità

tokensImpropriamente utilizzato come sinonimo di gioco d’azzardo malsano, gambling è in realtà quel termine attraverso cui si fa riferimento alle attività ludiche basate sulla scommessa di una somma di denaro sull’esito di una giocata, operazione che può implicare la dimostrazione di precise abilità o - come avviene più comunemente - basarsi sul caso. A tutto il resto ci pensa la dea bendata. È bene precisare perciò che esiste una netta distinzione tra il cosiddetto gioco sociale e il GAP, per l’appunto il gioco d’azzardo patologico. Quest’ultimo, a differenza del primo, si contraddistingue (purtroppo) per il sorgere di un comportamento compulsivo che sfocia nell’alterazione della vita di un individuo a causa di stati emotivi di forte ansia, depressione alternata a eccitamento e conseguente dipendenza.


Tuttavia è importante sottolineare che si tratta di un fenomeno estremo la cui soluzione non risiede nel vietare o eliminare slot machine, videolottery e simili. In tal senso ciò che può fare la differenza è regolamentare il settore in maniera più risoluta. È lo Stato infatti a fare la voce grossa sulle caratteristiche delle 350 mila macchinette dislocate in tutte Italia così come sui meccanismi di vincita/perdita con le annesse percentuali di divisione del denaro delle giocate vincenti. La cosa da tenere bene a mente è che le slot machine non sono pensate per l’arricchimento ma per puro intrattenimento.
Certo, che si tratti di un settore complesso è innegabile, ma è pur vero che non va pensato in chiave esclusivamente negativa. Da quando sono state legalizzate in Italia, le slot hanno conquistato migliaia di giocatori e sebbene sia vista con occhio critico, l’idea di poterle inserire all’interno della propria attività può rivelarsi una scelta azzeccata. Il passaggio obbligatorio è solo uno. Prima ancora di poter procedere concretamente, il protocollo da rispettare riguarda l’ottenimento della licenza senza della quale ci si imbatte in sanzioni con ammende piuttosto salate. Per richiederla è sufficiente contattare l’AAMS - Agenzia delle dogane e dei Monopoli - e seguire le istruzioni del caso. Si tratta di un processo che, contrariamente a quanto si possa credere, è tutto fuorché complesso.
Lo step successivo? Contattare l’azienda desiderata in modo tale che gli addetti ai lavori possano procedere con l’installazione delle macchinette. A tal proposito vi sono due possibilità: prenderle in comodato d’uso o acquistarle. Per non sbagliare è sufficiente rivolgersi a service ufficiali come Tokens che, oltre a consentire il noleggio delle apparecchiature, garantiscono assistenza tecnica e sicurezza. Affidarsi ad aziende serie e trasparenti può essere cruciale per incrementare le opportunità di guadagno. Solo offrendo un servizio nel pieno rispetto delle normative sarà possibile intrattenere nel modo giusto la propria clientela.

Condividi